Commercio, import ed export di asparagi

L'Italia risulta un esiguo esportatore di asparagi nel mondo: circa 1.000 tonnellate di asparagi sono esportati nel mondo , mentre, per quanto riguarda l’import di asparagi, l’Italia importa circa 5.000 tonnellate di asparagi soprattutto dalla Spagna, con un esborso di circa 14,8 milioni di euro nel 2010. Nonostante questo, l’Italia è però un ottimo produttore di asparagi verdi. In Europa il progressivo aumento dei consumi di asparago verde, rispetto a quello bianco, potrebbe quindi rappresentare un’opportunità per l’Italia, che è al primo posto per la sua produzione: essa infatti potrebbe aumentare l’offerta per esportare gli asparagi in Europa, poiché Germania, Austria, Svizzera, Polonia, Olanda e altri Paesi del Centro-Nord Europa tendono sempre più ad aumentare i consumi di asparago verde a discapito dell’asparago bianco, che sta conoscendo un lieve calo nell’import di asparagi e nell’export di asparagi bianchi.
La Germania consuma moltissimi asparagi e, oltre ad una produzione di asparagi elevata, essa importa molti asparagi comunque dalla Spagna e dalla Grecia mentre poco, per il momento, ne importa dall’Italia.
Per quanto riguarda il commercio di asparagi nel mondo, l'Italia è un importatore di asparagi, con circa 5.000 tonnellate, ed un esportatore di asparagi con 2.400 tonnellate (media 2006-2010). L'83% del prodotto importato in Italia proviene dall'Europa ed il 16% dall'America.
Il principale fornitore europeo per l’import di asparagi e l’export di asparagi rimane comunque la Spagna, con una quota pari al 48,4% della produzione totale di asparagi spagnoli; segue la Francia con il 15% della produzione totale di asparagi, la Grecia con il 13,7% della produzione totale di asparagi e la Germania con il 13,4% della produzione totale di asparagi.
La totalità dell'export di asparagi prodotta è destinata ai paesi europei (e soprattutto ai Paesi aderenti all’Unione Europea), in particolare alla Germania (21%), che, pur essendo un ottimo produttore di asparagi ne importa comunque altrettanti, all’Austria (16,3%), alla Danimarca (15,5%) e alla Francia (12%). Nel quinquennio 2005-2009, il principale Paese esportatore di asparagi è risultato il Perù, con un volume medio di 100.174 tonnellate di asparagi esportati ed una quota del 39% sulla sua produzione totale di asparagi. Segue il Messico con oltre 58.000 tonnellate (22,7%) di asparagi esportati, mentre, al terzo posto, si registrano gli Stati Uniti, con circa 21.000 tonnellate (8%) di esportazione di asparagi nel mondo.

Dal 2005 al 2009 invece il primo Paese importatore di asparagi nel mondo sono stati gli USA con circa 130.000 tonnellate (47%) di importazione di asparagi verdi e asparagi bianchi, seguiti dalla Germania con 25.000 tonnellate (9%) di asparagi importati, ed il Canada, con poco più di 18.000 tonnellate di importazioni di asparagi.

Vedi anche:

 

Zipmec Newsletter

Accettazione privacy


Social network Zipmec.com

Seguici da subito sui migliori social network per restare sempre aggiornato sulle novità di Zipmec