Le arance biologiche

Fare agricoltura biologica significa sviluppare un modello di produzione di frutta fresca , verdura fresca e ortaggi freschi nel massimo rispetto delle risorse naturali, al fine di preservare l'ambiente e soprattutto la salute del consumatore. Il metodo di agricoltura biologica attraverso il quale vengono prodotte verdure fresche e frutta fresca, come le arance biologiche, si basa sul rispetto dell'ambiente, della terra e dell'albero senza ricorrere all'utilizzo di fitofarmaci e concimi chimici.
Una coltivazione di frutta fresca nella quale viene applicato il metodo di agricoltura biologica è molto delicata e richiede particolari cure e attenzioni: essa si avvale infatti della guida di professionisti in agricoltura biologica e l'impiego di investimenti sia in termini di cure necessarie che in termini di tempo da dedicare alle coltivazioni biologiche. Applicando il procedimento biologico il produttore di frutta fresca e verdura fresca, e con questo il produttore di arance biologiche, mantiene un rapporto diretto con il ciclo naturale della pianta.
Come tutte le varietà ortofrutticole più commercializzate a livello mondiale, anche le arance sono sempre più coltivate dai Paesi produttori, che hanno acquisito maggior sensibilità verso l’agricoltura biologica e verso le scelte dei consumatori: sono in incremento le aziende ortofrutticole produttrici di arance biologiche, che utilizzano tecniche nel massimo rispetto dell’ambiente e del controllo dei prodotti utilizzati, che devono essere rigorosamente privi di sostanze chimiche. L’agricoltura biologica è una forma di produzione che ultimamente sta prendendo piede in particolare nella Repubblica Dominicana, a tal punto che ora il paese risulta essere la prima nazione esportatrice di banane biologiche al mondo.
L’agricoltura biologica, e con essa la produzione di arance biologiche, fanno sempre più parte della coscienza del consumatore finale, attento alle scelte colturali e più rispettoso dell’ambiente.
Nella coltivazione delle arance biologiche si utilizzano principalmente fertilizzanti organici naturali e senza eccessivi apporti idrici che renderebbero il frutto meno saporito e più soggetto al deterioramento. Vi sono poi organismi di controllo e certificazioni nel campo dell'agricoltura biologica, preposti appunto per controllare la provenienza dei prodotti ortofrutticoli trattati con il metodo biologico: per ottenere il riconoscimento di frutta biologica è necessario rispettare alcuni requisiti, previsti dal Regolamento CE 834/07 e quelli previsti dalle direttive.
Nella coltivazione delle arance biologiche sono impiegati solo fertilizzanti e antiparassitari che si trovano in natura completamente compatibili con il ciclo naturale delle piante. Il procedimento di coltivazione biologica delle arance è più delicato rispetto ai metodi di coltivazione tradizionali e per questo le caratteristiche delle arance biologiche sono migliori dal punto di vista di polpa e gusto.
Il primo obiettivo in agricoltura biologica è quello di fertilizzare il terreno senza l'aiuto di concimi chimici, mentre il secondo obiettivo per la coltivazione di arance biologiche è quello di debellare i parassiti che attaccano le piante di arance senza ricorrere agli antiparassitari, utilizzando erbe e sostanze naturali utili ad eliminare i parassiti nocivi.
Sempre più sono i produttori di arance biologiche, importatori di arance biologiche, esportatori di arance biologiche, grossisti di arance biologiche e distributori di arance biologiche, che hanno abbracciato i metodi e i valori propri dell’agricoltura biologica. I consumatori, sempre più attenti alla salubrità della frutta e alle sue proprietà apprezzano questa tipologia di frutta fresca: lo dimostra il mercato in espansione e le produzioni internazionali del prodotto ortofrutticolo fresco.
Coltivare arance biologiche offre un elemento qualitativo in più per il consumatore, determinato dalla assoluta mancanza di prodotti per la conservazione della frutta che vengono invece largamente usati nei prodotti convenzionali per allungare la vita commerciale. Inoltre la filiera corta generalmente caratterizzante la produzione di arance biologiche rappresenta un segmento importante per le aziende ortofrutticole. I prodotti ortofrutticoli che provengono da agricoltura biologica vengono ottenuti mediante l'applicazione di metodi produttivi che autorizzano il solo uso di sostanze di origine naturale. Si tratta di un passaggio estremamente importante per il consumatore, poiché si delinea la qualità del processo e della filiera produttiva, garantite dall’etichettatura del prodotto ortofrutticolo biologico sul mercato internazionale, con aziende ortofrutticole produttrici di arance biologiche certificate secondo le norme dettate in materia di agricoltura biologica: l’etichetta è così, di fatto, la “certificazione” di prodotti ortofrutticoli validi, sani e qualitativamente superiori.
Fra le varietà di arance biologiche disponibili sul mercato ortofrutticolo mondiale, le più utilizzate sono le arance Moro biologiche: con polpa succosa rossa e sapore intenso, ideali per spremute.

Vedi anche:

Zipmec Newsletter

Accettazione privacy


Social network Zipmec.com

Seguici da subito sui migliori social network per restare sempre aggiornato sulle novità di Zipmec