Commercio di cavolo

Secondo i dati della FAO il maggior produttore mondiale di cavolfiore è la Cina, con una produzione di circa 8.300.000 tonnellate, circa il 46% della produzione mondiale. Segue poi l’India, con 5.000.000 di tonnellate, e l’Italia, che detiene il terzo posto per la produzione mondiale di cavoli ed il primo posto per la produzione europea di cavoli, producendo circa 455.000 tonnellate di cavoli su una superficie di circa 18.000 ettari.
In Europa i primi 3 paesi produttori di cavoli sono, dopo l’Italia, la Spagna, con circa 440.000 tonnellate, la Francia con 417.000 tonnellate, e la Polonia con 275.000 tonnellate.
Si nota un notevole incremento della produzione di cavoli anche in paesi extraeuropei, come Ecuador e Bangladesh.
A livello europeo, dal 2004 al 2008 la produzione è aumentata in Polonia, Turchia, Belgio e Paesi Bassi, mentre si sono registrati cali di produzione di cavoli nel Regno Unito, in Germania e in Grecia.
Il commercio estero avviene totalmente tra Paesi europei. Il 77% dell’import italiano viene effettuato con Francia e Germania, per un quantitativo pari a poco più di 8.000 tonnellate, mentre l’export avviene principalmente con la Germania, con la Svizzera e nella Repubblica Ceca.
Nel 2010 si riporta una crescita lenta ma costante delle importazioni di cavoli e delle esportazioni di cavoli: dell’esportazione di cavoli nel mondo circa il 97% è destinato ai paesi dell'Unione Europea, gran consumatori di questa verdura di stagione invernale, soprattutto la Germania, conosciuta ed apprezzata a livello culinario per i suoi crauti, una verdura a base di cavoli.
Anche il commercio di cavoli è in graduale e costante crescita in tutti i Paesi dell’Unione Europea, ma anche in India e Cina, leaders nel commercio di cavoli in tutto il mondo.
La Germania ha esportato 27.179 tonnellate di cavolfiori e broccoli, con un incremento del 6,2% rispetto alle 25.500 ton esportate nel 2009. Del volume esportato nel 2010, il 97% è andato a paesi dell'Unione Europea, ma, nel complesso, le esportazioni hanno rappresentato il 18% di tutta la produzione di cavolfiori e broccoli.
Il generale consumo di cavolfiore mondiale tende a fluttuare di anno in anno, senza mostrare una chiara tendenza. Così come è avvenuto per la Francia, anche le esportazioni tedesche di cavolfiore e broccoli, sono risultate piuttosto instabili: tuttavia il 2010 ha visto il volume più alto di cavolfiori e di broccoli registrato negli ultimi 5 anni esportato verso i Paesi Terzi: 743 tonnellate, il 20% in più rispetto alle 613 tonnellate esportate nel 2009.
Numerose sono le aziende che si occupano produzione di cavoli, di import di cavoli ed export di cavoli e altri prodotti ortofrutticoli: su Zipmec.com potrai trovare l’elenco mondiale di tutti gli importatori di cavoli, esportatori di cavoli ed altri prodotti ortofrutticoli.

Zipmec Newsletter

Accettazione privacy


Social network Zipmec.com

Seguici da subito sui migliori social network per restare sempre aggiornato sulle novità di Zipmec