immagine

zipmec

Local
Roma

24042017

Italian - ItalyEnglish (United Kingdom)Deutsch (DE-CH-AT)Español(Spanish Formal International)
Banner
Notice
  • Joom!Fish router plugin not installed correctly. Plugin not executed

Melanzane - storia, produzione, commercio

Non ci sono traduzioni disponibili.

LE MELANZANE
La melanzana, il cui nome scientifico è Solanum Melongena, è una bacca carnosa con polpa biancastra e spugnosa, spesso dal sapore amarognolo e piccantino;  all’interno della  polpa di questo ortaggio fresco vi sono più o meno numerosi semi schiacciati dal colore bianco, ambrato o giallo.
La pianta della melanzana appartiene alla famiglia delle Solanaceae, della quale fanno parte anche altri prodotti ortofrutticoli quali le patate, i peperoni e i pomodori: questa specie di pianta infatti  comprende al suo interno  almeno 85 generi e 2200 specie di piante diverse.

La melanzana è un ortaggio tipicamente mediterraneo, in quanto è un prodotto ortofrutticolo che per crescere ed avere pieno sviluppo ha bisogno di un clima mite. La stagione che ha una proficua produzione di melanzane è quella estiva: più precisamente, si può ritrovare questo prodotto ortofrutticolo fresco nei mesi che vanno da giugno a settembre; agosto è invece il mese ottimale per la raccolta ed il consumo di melanzane fresche.

Al momento dell'acquisto della melanzana bisogna fare attenzione che il picciolo (o peduncolo) sia ancora attaccato all’ortaggio (in alcune varietà di melanzana il picciolo è di colore verde brillante, mentre in altre varietà è di colore bronzato-nero) e non abbia parti secche.
La buccia della melanzana si presenta liscia e tesa: la mancanza di ammaccature, parti nere o ammuffite determina generalmente la freschezza dell’ortaggio.
La polpa della melanzana al tatto deve presentarsi soda, non dura (poiché sarebbe non ancora matura), ma nemmeno troppo molle (perché sarebbe indice di avanzata maturazione, e al gusto si presenterebbe troppo stopposa e con sapore molto amaro).
La presenza di una piccola protuberanza alla base della melanzana indica generalmente che la polpa di questo ortaggio fresco è compatta e con pochi semi.

Le melanzane possono essere conservate in frigorifero per 4-5 giorni : per la conservazione in frigorifero è preferibile la melanzana integra e con picciolo; inoltre le melanzane possono essere congelate a fette, dopo essere state sbollentate in acqua bollente per qualche minuto.

La Melanzana è un prodotto ortofrutticolo che viene consumato solo previa cottura: se cruda, infatti, la melanzana contiene la solanina, una sostanza tossica, presente anche nelle patate e nei pomodori ancora verdi, che, se ingerita, può provocare mal di testa, nausea e vomito; la melanzana inoltre, se consumata cruda, ha un sapore decisamente sgradevole e amarognolo.

Previa cottura, la melanzana è un ortaggio molto versatile: essa  si presta a svariate lavorazioni in cucina, dall'antipasto, al primo, al secondo e contorno (come ad esempio la famosissima parmigiana di melanzane, le melanzane ripiene o le melanzane sott'olio e sott’aceto).

La melanzana è un prodotto ortofrutticolo che può essere consumato sia con la buccia sia senza buccia, a seconda della preparazione scelta e della composizione del piatto.

E' buona norma, prima di cucinare le melanzane, farle spurgare, in modo che perdano quel sapore amarognolo che spesso le caratterizza: per fare ciò è sufficiente mettere le melanzane sotto sale (preferibilmente sale grosso) per qualche ora; quando avranno perso l'acqua, le melanzane dovranno essere poi sciacquate ed asciugate, per essere pronte al consumo fresco previa cottura o a qualsiasi altra lavorazione culinaria.

La melanzana, essendo un prodotto ortofrutticolo con un valore nutritivo piuttosto basso, ha  poche calorie e un basso contenuto di grassi, proteine, glucidi e pochi zuccheri; per questo motivo, la melanzana è spesso altamente indicata nelle diete dimagranti, favorendo l'abbassamento di colesterolo nel sangue.
Come accennato sopra,  è tuttavia necessario  fare particolare attenzione alla preparazione delle melanzane, in quanto, avendo una polpa piuttosto spugnosa, questi ortaggi freschi hanno la peculiarità di assorbire perfettamente il condimento (e grassi alimentari come l'olio), il quale può essere, a differenza della melanzana stessa, molto calorico. La melanzana è perciò perfetta ed indicata per le diete ipocaloriche se, ad esempio, la si prepara grigliata o bollita; allo stesso tempo è un ortaggio ideale come ingrediente per piatti saporitissimi e ipercalorici.

Con le sue poche calorie (solo 18 Kcal per 100g di prodotto), la melanzana è  inoltre ricchissima di acqua (che favorisce l'attività dei reni), di potassio (ottimo supporto di sali minerali, soprattutto nella stagione estiva), di vitamina A e C, di fosforo, di calcio e tannino.
Tra le caratteristiche specifiche della  melanzana le sue proprietà depurative e diuretiche sono tra i primi vantaggi per l’organismo umano; inoltre, la melanzana è ritenuta utile come blando lassativo.
La buccia della melanzana contiene sostanze benefiche per fegato, pancreas e intestino, in quanto stimola la produzione e l'eliminazione della bile; inoltre, essendo un prodotto ortofrutticolo che non contiene glutine, la melanzana è un ortaggio ottimo per essere consumato anche da persone affette da celiachia.

La polpa della melanzana viene utilizzata anche in cosmesi, nella preparazione di creme e maschere per il viso.
Innumerevoli sono le proprietà benefiche di questo tipo di ortaggio fresco: la melanzana infatti, oltre alle caratteristiche sopra menzionate,  viene utilizzata anche come rimedio popolare casalingo  per un effetto nutriente della pelle: è sufficiente schiacciare la polpa della melanzana e applicarla sul viso, da sola o preferibilmente mescolata allo yogurt, per migliorarne l'effetto benefico.

Le melanzane nel mondo hanno acquisito sempre maggior rilievo: numerosissime sono oggi le aziende produttrici di melanzane, le aziende certificate per la produzione di melanzane, i produttori di melanzane, le aziende produttrici di melanzane biologica, le aziende che si occupano di commercio di melanzane (confezionamento di melanzane), i distributori di melanzane, gli importatori di melanzane, gli esportatori di melanzane ed i grossisti di melanzane.

Vedi anche:

 

MELANZANE STORIA ED ORIGINI

Le origini della melanzana non sono ancora accertate,  ma sembra che questo tipo di ortaggio si sia diffuso inizialmente nelle zone calde dell'Asia meridionale e più precisamente in India, oltre che in Cina, dove è probabile che questo prodotto ortofrutticolo fosse coltivato già in epoca preistorica.
Non si fa menzione della melanzana per lungo tempo e non si conoscono nomi greci o romani che indichino l’etimologia di questo prodotto ortofrutticolo: per questo è più probabile che la melanzana non fosse ancora conosciuta in Europa in epoca Greco-Romana, ma si ha invece menzione di questo ortaggio fresco nel XIII secolo, quando la melanzana inizia ad essere coltivata nel nord Africa.
E’ solo attorno al 1400 che la melanzana venne introdotta, dagli arabi, nelle regioni occidentali e in Europa, anche se concentrata nelle zone che, per ragioni climatiche, erano più favorevoli alla crescita delle stesse.
E’ certo  infatti che nel XV secolo  la melanzana venne introdotta, proprio dagli Arabi, prima in Spagna e poi in Italia, e più precisamente in Sicilia, dove a tutt'oggi avviene la coltivazione più intensa di melanzane sul suolo nazionale Italiano.

Dal momento della sua introduzione in Europa, il nome di questo prodotto ortofrutticolo derivava dal termine arabo "badingian": in Italia fu usato con l'aggiunta di "melo" come prefisso, divenendo quindi "melo-badingian", più tardi "melangiana" e poi melanzana, nome che popolarmente veniva interpretato come mela non sana, poiché la melanzana è un ortaggio fresco non commestibile crudo (la melanzana, se cruda, ha gusto sgradevole ed è leggermente tossica in quanto contenente solanina), ma solo previa cottura.
Curiosamente, in alcune zone italiane la parola araba "badingian" venne invece preceduta dal prefisso "Petro", e, per questo motivo, fino ai primi anni del 1800 in alcuni testi ove era menzionata la melanzana, questo ortaggio veniva identificato col nome di petronciano.

Per molto tempo la melanzana non riscosse molto successo: nel medioevo addirittura si riteneva che il consumo di questo ortaggio potesse provocare la pazzia. Si ha tuttavia menzione dell’uso della melanzana in un testo del 1550 (trattato della coltura degli orti e giardini) ad opera del naturalista italiano Soderini.
Nell'antichità la Melanzana veniva conservata e consumata in salamoia, arricchita di spezie aromatiche e piccanti; più recentemente, durante la seconda guerra mondiale (1939-1945), le foglie di melanzana venivano essiccate al sole ed usate dai contadini in sostituzione del tabacco, allora introvabile, per la confezione di sigarette e di sigari.

La storia delle melanzane, sebbene non continuativa e piuttosto travagliata nel corso dei secoli, ha comunque origini antichissime che risalgono alla preistoria, fino a radicarsi sempre più nella cultura moderna, dove la sua grande versatilità in cucina ha dato enorme spazio alla melanzana sul mercato ortofrutticolo moderno. Nel settore ortofrutticolo mondiale vengono prodotte innumerevoli varietà diverse di melanzane, tanto che, ad oggi, la melanzana risulta tra gli ortaggi freschi che contano tra il maggior numero di varietà prodotte e commercializzate sul mercato ortofrutticolo internazionale. Numerosissime sono oggi le aziende produttrici di melanzane, le aziende certificate per la produzione di melanzane, i produttori di melanzane, le aziende produttrici di melanzane biologiche, le aziende che si occupano di commercio di melanzane e confezionamento di melanzane, i distributori di melanzane, gli importatori di melanzane, gli esportatori di melanzane ed i grossisti di melanzane: la scelta varietale così ampia ha così notevolmente incrementato la concorrenza tra i Paesi nel mondo (appartenenti all’Unione Europea e non) per le produzione di melanzane ed il commercio di melanzane.

Vedi anche:

 

LA PIANTA E LA PRODUZIONE DELLE MELANZANE

La pianta della melanzana è una pianta erbacea annuale, sembra originaria delle zone calde dell'India e della Cina, e tipica del bacino mediterraneo proprio perché predilige per la sua crescita climi temperati e caldi.
Per la crescita della pianta di melanzana è necessario che la temperatura si mantenga abbastanza alta sia di giorno che di notte (la temperatura ottimale sarebbe di 15-16°C di notte e di 22-26°C di giorno, senza mai comunque superare i 30-32 °C): la pianta della melanzana infatti soffre il gelo, ed è per questo necessario coltivarla a non meno di 9-10°C.

La melanzana è un prodotto ortofrutticolo che presenta una pianta a fusto eretto, rigido e ramificato, leggermente spinoso, che può raggiungere gli 80 cm di altezza. Le foglie della pianta di melanzane sono grandi, lobate e di colore verde brillante, colore dato dalla clorofilla, un elemento che aumenta di quantità man mano che la foglia si accresce, facendola diventare di conseguenza anche di un colore più scuro.
I fiori prodotti dalla pianta della melanzana sono piccoli e spinosi, e possono essere di colore violetto oppure bianchi: i fiori della melanzana presentano corolle a forma di campane con 5 stami, dalle antere di colore giallo che sbocciano tra giugno e settembre. Nelle varietà di melanzana più tradizionali i fiori sono solitamente ermafroditi e solitari, e possono avere fecondazione autogama  o fecondazione incrociata, che avviene per mezzo di insetti. A tutt'oggi, con il miglioramento genetico delle piante, esistono varietà di melanzana con infiorescenze poliflore.

Le melanzane sono di non facile coltivazione, ed hanno bisogno di un terreno ricco di concime e ben drenato. Come già menzionato questo tipo di pianta non teme il calore del sole, essendo un prodotto ortofrutticolo tipicamente mediterraneo, che ha un grandissimo fabbisogno idrico, in particolare durante la crescita delle bacche: con il termine di bacche si designano i frutti di questa pianta, quindi le melanzane che noi comunemente conosciamo.
Se il terreno non viene irrigato bene la pianta della melanzana produce frutti che non raggiungono la giusta grandezza e di conseguenza hanno sapore troppo amaro e piccante, oltre ad avere una polpa stopposa; una irrigazione regolare dunque fa sì che la produzione di melanzane sia buona sia dal punto di vista qualitativo che da quello quantitativo.

La melanzana ha una pianta con radici fittonanti, ed ha quindi bisogno di un terreno piuttosto profondo: le piantine devono essere piantate ad una distanza di almeno 40-50 cm le une dalle altre.
Il frutto o bacca della pianta della melanzana è piuttosto grosso e carnoso e può assumere, a seconda della varietà di melanzana coltivata, diversi tipi di forme e colore. Le melanzane possono infatti essere di forma tonda, oblunga od ovoidale, ed essere di colore bruno violaceo , rosato o bianco. La superficie (buccia) della melanzana può essere liscia, lucida o a coste.
L’ ortaggio o bacca (la melanzana) è collegato alla pianta da un lungo peduncolo, legnoso a volte, e ricoperto di spine, terminante con il calice che avvolge la parte superiore della melanzana.

La polpa di questo prodotto ortofrutticolo è soda e di colore avorio, con un sapore amarognolo, che scompare dopo aver tagliato e salato a fette la melanzana, e presenta al suo interno dei semi piatti.
La presenza più o meno numerosa di spine su peduncolo e calice (parte superiore e più o meno spinosa della melanzana), oltre che di semi all’interno della polpa, varia da varietà a varietà di melanzana.

Le melanzane vanno raccolte quando la buccia è ancora lucida o rischiano di avere sapore troppo amaro; è necessario aver cura di  utilizzare un coltello oppure delle forbici durante la raccolta, poiché la melanzana è un ortaggio che deve essere raccolto con il picciolo, in modo che questo prodotto ortofrutticolo mantenga la sua freschezza più a lungo.
Si possono consumare le melanzane entro 3-4 giorni dalla loro raccolta, conservandole nella vaschetta apposita per la verdura in frigorifero.

La melanzana è un prodotto ortofrutticolo largamente prodotto in tutto il mondo, con ampia concentrazione soprattutto nelle regioni mediterranee, a causa della scarsa resistenza di questa pianta alle basse temperature: la melanzana è infatti una pianta molto esigente in fatto di clima, che soffre particolarmente gli sbalzi di temperatura, che possono comprometterne lo sviluppo.

Tra i produttori mondiali di melanzane nel mondo, il maggiore produttore di melanzane presente sul mercato ortofrutticolo mondiale è la Cina, che produce annualmente  oltre 16 milioni di tonnellate di questo prodotto ortofrutticolo fresco, circa il 60% della coltivazione mondiale di questo ortaggio, seguita dall'India, con circa il 30% della produzione di melanzane a livello mondiale, e dalla Turchia, con una produzione annua che si aggira attorno al 5% della produzione mondiale di melanzane (dati 2009).

In  Europa invece i maggiori produttori di melanzane sono la Spagna, l’Olanda, l'Italia (con una produzione di melanzane annua di più di 3 milioni di quintali, concentrata soprattutto in Sicilia), e la Grecia.

Le prevenzioni effettuate dai produttori di melanzane, dai distributori di melanzane, dalle aziende ortofrutticole che producono melanzane biologiche e dalle aziende ortofrutticole produttrici di melanzane biologiche, al fine di una miglior coltivazione ed una conseguente maggior produzione di melanzane sul settore ortofrutticolo, consistono in più tecniche, tra cui vi sono una rotazione adeguata tra le colture ortofrutticole (verdura fresca ed ortaggi freschi alternati), l’evitamento di ristagni idrici e di semine di melanzane troppo fitte, le irrigazioni regolari e costanti dei terreni dedicati alla produzione di melanzane e alla produzione di melanzane biologiche, l’asportazione dei residui di prodotto ortofrutticolo infetto ed infine le concimazioni azotate o effettuate con prodotti rameici (non attuate dalle aziende produttrici di melanzane biologiche, per le quali i trattamenti a base di sostanze chimiche sono vietate dai regolamenti di certificazione dell’Unione Europea).

Negli ultimi anni la produzione delle melanzane in molti paesi Europei è rimasta pressoché stabile, mentre in Olanda e Spagna la produzione di questo prodotto ortofrutticolo è aumentata sempre di più, e di conseguenza sono aumentate, anche se in maniera discontinua, le esportazioni di melanzane da questi paesi e l'importazioni in paesi appartenenti all’Unione Europea, quali la Germania (principale paese di esportazione delle melanzane Olandesi), il Regno Unito (secondo paese verso il quale sta aumentando l'importazione delle melanzane, soprattutto da parte della Spagna) e la Svezia.

L'esportazione e l'importazione delle melanzane ha subito alti e bassi nel corso dell'ultimo decennio: cospicuo è stato l'aumento di esportazione soprattutto per le melanzane prodotte in Olanda dal 2001 al 2007, anno in cui questo paese ha avuto un calo di richieste di esportazioni di melanzane, per riprendere invece con buoni risultati già nei primi mesi del 2010.
L'inizio del 2011 ha visto un ulteriore aumento delle esportazioni di melanzane, soprattutto grazie alla Spagna, altra grande nazione produttrice di melanzane, che ha registrato un notevole aumento delle esportazioni di questo ortaggio.

Ancora limitata invece è l'importazione delle melanzane verso quei paesi che non fanno parte dell'Unione Europea (Stati Uniti e Canada), sebbene sembra che il mercato si stia muovendo verso l’importazione di questo ortaggio fresco e che l'import di melanzane sia di conseguenza in leggera crescita.

Vedi anche:

 

LE VARIETA' DI MELANZANE

Sono molte le varietà di melanzana presenti sul mercato ortofrutticolo mondiale: esse si distinguono generalmente per forma (possono essere di forma rotonda, ovale o allungata) e per colore (dal bianco al rosato violetto, al viola scuro), oltre che per il sapore, che può essere molto delicato (come ad es. la varietà Larga Morada) oppure più deciso e piccante (come ad es. la varietà Violetta di Napoli).
Le varietà di melanzane dalla forma rotonda sono le più indicate per quelle preparazioni che necessitano della cottura della melanzana a fette, mentre le varietà di melanzana allungate sono più indicate per essere ripiene o cotte a dadini.

Le varietà di melanzane più conosciute nel settore ortofrutticolo sono:

Varietà di melanzana dalla forma rotonda:

  • SABELLE RZ F1: varietà di melanzana Violetta, precoce e dalla forma tondeggiante, produce frutti uniformi che hanno il calice di medie dimensioni e pochissime spine. Il colore di questo tipo di melanzana è di un viola brillante mentre la polpa di questa varietà è densa e con ottime caratteristiche organolettiche.
  • BLACK BEAUTY (O BELLEZZA NERA): varietà di melanzana medio-tardiva di forma tonda-ovoidale e dalla buccia lucida di colore viola molto scuro. Ha polpa compatta, con pochi semi e poco amara al gusto.
  • TONDA COMUNE DI FIRENZE (o "Melanzana violetta pallida"): varietà di melanzana dalla forma rotondeggiante; ha polpa tenera, compatta e poco acida, che si presenta con pochissimi semi. La buccia è di colore viola chiaro.
  • MELANZANA TONDA NERA: varietà di melanzana a pianta piuttosto produttiva. Melanzana di grosse dimensioni (dai 300 ai 600 gr. circa), di forma tonda o leggermente ovale con buccia di colore viola scuro. Questa varietà di melanzana è particolarmente indicata per essere cotta alla griglia o fritta per la parmigiana.
  • MELANZANA TONDA BIANCA: varietà di melanzana a pianta piuttosto produttiva, dalla forma rotonda e dimensioni piuttosto grosse. Ha la buccia di colore bianco e polpa dal sapore delicato  con pochi semi. Questa varietà di melanzana, come la tonda nera, si presta piuttosto bene per essere cotta alla griglia o fritta per la parmigiana.
  • MELANZANA TONDA BIANCA SFUMATA DI ROSA: varietà di melanzana dalla forma rotonda e dimensioni piuttosto grosse. Ha la buccia liscia ma lievemente costoluta, di colore bianco leggermente sfumato di rosa, e la polpa è soda, di colore bianco e con pochi semi. Questa varietà di melanzana, ha un ottimo sapore e si presta piuttosto bene per svariate preparazioni culinarie.
  • MELANZANA TONDA LILLA: varietà di melanzana a pianta mediamente produttiva, di forma tonda con superficie leggermente a coste e buccia di colore lilla. Ha la polpa dal sapore delicato e pochi semi.
  • PROSPEROSA: varietà di melanzana a frutto tondo ma leggermente ovoidale e di medie dimensioni. La superficie di questo tipo di melanzana si presenta leggermente costoluta, con calice di colore nero che forma un "colletto bianco" ove appoggiato sulla superficie della melanzana che per il resto ha la buccia di un intenso color viola chiaro. La polpa è di colore bianco, morbida e di lenta ossidazione.
  • MELANZANA LETY: varietà di melanzana dalla forma tonda e dalla caratteristica colorazione, molto simile a quella della melanzana bianca tonda sfumata di rosa, quindi bianca con sfumature lilla, ma di colore più intenso. Questa varietà è precoce e di produzione elevata.
  • MELANZANA DI MURCIA: varietà di melanzana dalla forma rotonda, con superficie leggermente a coste e buccia di colore viola chiaro. Questa varietà di melanzana nasce da una pianta piuttosto resistente con foglie e fusto spinosi.
  • BAFFA: Varietà di melanzana a pianta vigorosa e dal portamento eretto. Questo tipo di melanzana è di pezzatura piuttosto grossa (400-500gr.circa) dalla forma tonda-ovale, con superficie a coste e buccia di colore nero brillante. In cucina questa melanzana può assumere svariati impieghi come fritta, grigliata o ripiena.
  • BELLA VITTORIA: varietà di melanzana a pianta vigorosa e precoce. Questa melanzana è a forma tonda con superficie liscia e buccia lucente di colore viola scuro
  • PALERMITANA (o tunisina): varietà di melanzana a pianta di media vigorosità. Produce melanzane dalla forma tonda con superficie liscia, e calice di colore nero che forma un "colletto bianco" ove appoggiato sulla superficie della melanzana che per il resto ha buccia di un lucente colore viola intenso.
  • ZUCCHERINA: varietà di melanzana dalla pianta molto vigorosa, ha forma rotonda e superficie liscia, leggermente costoluta. Presenta un calice nero ed è leggermente collettata di bianco ove esso poggia sulla superficie della melanzana che ha la buccia di un intenso colore viola scuro.

Varietà di melanzana dalla forma ovale:

  • BIANCA OVALE: varietà di melanzana che nasce da una pianta vigorosa ed adatta a vari ambienti climatici. Questo tipo di melanzana ha forma ovoidale di piccole dimensioni con buccia liscia e lucente di colore bianco avorio, priva di pigmenti vegetali. La polpa di questa varietà è molto soda e con pochissimi semi.
  • GALINE: varietà di melanzana precoce, adatta alla coltivazione sia in tunnel che in pieno campo. Frutto di forma ovoidale allungata, di color viola scuro brillante, con polpa di sapore gradevole. Pianta compatta ed areata che facilita la raccolta.
  • JERSEY KING: varietà di melanzana che produce frutti di forma ovale e di notevoli dimensioni. La superficie è liscia e la buccia di colore viola scuro.
  • MELANZANA GIOTTO: varietà di melanzana prodotta da una pianta piuttosto robusta e con una buona resistenza alle malattie; questa varietà di melanzana si presenta con forma ovale e buccia di colore viola scuro.
  • MOSTRUOSA DI NEW YORK (detta anche "Gigante bianca di New York"): varietà di melanzana il cui nome deriva dalla dimensione dell’ortaggio stesso, oltre che dalla sua origine americana; questa varietà di melanzana infatti è tipica di New York. Melanzana dalle dimensioni enormi, con caratteristica forma a borsetta, il colore della buccia può variare dal bianco, al bianco sfumato di violetto.
  • LARGA MORADA: Varietà di melanzana di origine spagnola, dalla forma ovale ma abbastanza allungata, ha la buccia liscia di colore rosato striata di viola ed un gusto delicato che rende questa melanzana adatta soprattutto alle preparazioni per bambini, che spesso non gradiscono i gusti troppo forti, oltre che all'accompagnamento di piatti a base di pesce.
  • DURONA CALICE NERO: (detta anche "a peduncolo nero"): varietà di melanzana dalla forma ovale, leggermente allungata e con calice bronzato. La  superficie di questa varietà è liscia, leggermente costoluta, con buccia di colore nero. La polpa di questa melanzana è soda, con pochi semi, ed è largamente utilizzata in cucina, soprattutto per la frittura.
  • OVALE TIPOLOGIA MAYA: varietà di melanzana a pianta di media vigorosità. Melanzana dalla forma ovale allungata con calice di colore verde, senza spine. Questa varietà ha la superficie liscia con buccia di colore nero brillante e in cucina è molto utilizzata oltre che grigliata, tagliata a dadi assieme ad altri ortaggi (es. nella preparazione della caponata, piatto tipico siciliano).
  • SETA VIOLETTA LUNGA: varietà di melanzana a pianta molto vigorosa, produce dei frutti dalla forma ovale allungata, con superficie liscia e calice di colore nero che forma un "colletto bianco" ove appoggiato sulla superficie della melanzana stessa, che per il resto ha la buccia di un intenso color viola. La polpa di questa varietà di melanzana è soda e si presenta con pochi semi. Questa melanzana è molto apprezzata in cucina per la sua caratteristica dolcezza e tenerezza.

Varietà di melanzana dalla forma allungata:

  • VIOLETTA DI NAPOLI: varietà di melanzana dalla forma allungata, ha la polpa di sapore forte e piccante
  • VIOLETTA LUNGA PALERMITANA: varietà di melanzana di dimensioni piuttosto grandi e forma allungata e claviforme con buccia di colore viola scuro. La polpa di questa melanzana è carnosa e soda,  di colore bianco-verdastra e di sapore delicato ma anche leggermente piccante. Proprio per le sue caratteristiche organolettiche questa varietà di melanzana è buona cotta e mangiata da sola, ma anche molto adatta a primi piatti leggeri e saporiti.
  • VIOLETTA NANA PRECOCE: varietà di melanzana molto precoce e dalla forma tonda e assai più piccola rispetto alla Violetta lunga palermitana e alla Violetta di napoli. La superficie di questa melanzana non è liscia ma si presenta a coste, schiacciata alle estremità, e con la buccia di un brillante colore viola chiaro.
  • LUNGA VIOLETTA SUPERPRECOCISSIMA: varietà a pianta vigorosa e super produttiva, dà melanzane dalla forma allungata e colore viola.
  • RIMINESE: varietà di melanzana precoce, dalla forma stretta e lunga, si presenta con superficie liscia e buccia di colore viola molto scuro.
  • MELANZANA LUNGA NERA: varietà di melanzana a pianta molto produttiva, presenta dei frutti che raggiungono grandi dimensioni ed è di forma allungata (circa 25 cm di lunghezza). La buccia di questa varietà di melanzana è di colore viola scuro.
  • MELANZANA MORELLA: varietà di melanzana a pianta vigorosa che può arrivare ad una altezza di 70/80 cm. I frutti che produce questa pianta di melanzana hanno forma allungata, cilindrica (circa 22/24 cm di lunghezza per 5/6 cm di larghezza) e leggermente claviforme. Il calice di questa varietà è di colore verde, mentre la buccia è di colore violetto scuro.
  • MELANZANA MARY: varietà di melanzana a pianta vigorosa che può arrivare ad una altezza di 70/80 cm. Questo particolare tipo di pianta di melanzane produce frutti pendenti, di forma allungata, cilindrica (circa 20/22 cm di lunghezza per 5/7 cm di larghezza) e leggermente claviforme. Melanzana che si presenta con calice di colore verde e dalla buccia di colore violetto scuro. Polpa bianchissima, molto tenera, anche a maturazione avanzata.
  • MELANZANA IDEAL: varietà di melanzana dalla pianta piuttosto robusta e particolarmente resistente alle malattie. Questo tipo di melanzana è di forma allungata, cilindrica (circa 22 cm di lunghezza) ed ha la buccia di colore viola.
  • MEZZA LUNGA TIPOLOGIA MIRABELLE: varietà di  melanzana prodotta da una pianta di media vigorosità. Questa melanzana ha forma allungata, cilindrica, e il calice di colore verde. La superficie di questa varietà è liscia, con la buccia di un intenso colore nero. Come per la Tipologia Maya questo tipo di melanzana, in cucina, è molto utilizzata oltre che grigliata, tagliata a dadi e cotta assieme ad altri ortaggi (es. nella preparazione della caponata, piatto tipico siciliano).
  • PERLINA: varietà di melanzana a pianta di taglia medio-bassa, ha la forma allungata ed è di piccole dimensioni (varietà conosciuta anche come Baby Melanzana), si pensi che in media pesa solo 35gr. Questo tipo di melanzana ha forma allungata e cilindrica, con la superficie liscia e buccia sottile, di colore violetto.
  • PRECOCE DI BARBENTANE: varietà di melanzana dalla forma allungata, con superficie liscia e la buccia di colore viola scuro.

Da segnalare anche un'altra specie di melanzana, del tutto diversa dalle altre:

  • MELANZANA ROSSA DOP (Denominazione di Origine Protetta) di ROTONDA: questa varietà di melanzana è un prodotto ortofrutticolo proveniente dall'Africa e dall'Asia e completamente diverso da tutte le altre varietà di melanzane.

Questo particolare ortaggio si presenta con la forma molto simile a quella di un pomodoro, e con la buccia di colore rosso-arancione. Varietà di melanzana dalla polpa  fruttata che, diversamente dalle altre tipologie di melanzane, non annerisce nemmeno dopo ore dal taglio. Il profumo di questa particolare melanzana è piuttosto intenso e ricorda quello del fico d'India, mentre il sapore è leggermente piccante. Questa varietà di melanzana è perfetta se preparata sott'olio o sott'aceto come antipasto.

Moltissime nel mondo sono oggi le aziende produttrici di melanzane, le aziende certificate per la produzione di melanzane, i produttori di melanzane, le aziende produttrici di melanzane biologiche, le aziende che si occupano di commercio di melanzane e confezionamento di prodotti ortofrutticoli, i distributori di melanzane, gli importatori di melanzane, gli esportatori di melanzane ed i grossisti di melanzane che si avvalgono delle innumerevoli varietà di melanzane messe a disposizione dal settore ortofrutticolo, con ottimi successi e costante produttività del ciclo durante tutto l'anno.

Vedi anche:

LE MELANZANE BIOLOGICHE

Fare agricoltura biologica significa sviluppare un modello di produzione di verdura fresca, frutta fresca ed ortaggi freschi nel massimo rispetto delle risorse naturali, al fine di preservare l'ambiente e la salute del consumatore.

Come tutte le varietà ortofrutticole più commercializzate a livello mondiale, anche le melanzane oggi sono coltivate in modo biologico, nel massimo rispetto dell’ambiente e  del controllo dei prodotti utilizzati e rigorosamente privi di sostanze chimiche. L’agricoltura biologica e quindi anche la produzione di melanzane biologiche, entrano sempre più nella coscienza del consumatore, in quanto producono ortaggi freschi di elevata qualità, provenienti da un'agricoltura il più possibile naturale.

Sempre più sono i produttori di melanzane biologiche, importatori di melanzane biologiche, esportatori di melanzane biologiche, grossisti di melanzane biologiche e distributori di melanzane biologiche che hanno abbracciato i metodi e i valori propri dell’agricoltura biologica.

I prodotti ortofrutticoli provenienti da agricoltura biologica vengono ottenuti mediante l'applicazione di metodi produttivi che autorizzano il solo uso di sostanze di origine naturale.  Si tratta di un passaggio estremamente importante per il consumatore, poiché si delinea la qualità del processo e della filiera produttiva, garantite dall’etichettatura del prodotto ortofrutticolo biologico sul mercato internazionale, con aziende ortofrutticole produttrici di melanzane certificate secondo le norme dettate in materia di agricoltura biologica dall’Unione Europea, con il Regolamento Europeo 2092/91, successivamente abrogato con il nuovo CE 834/2007, istituito per tutelare l’ambiente. L’etichetta è così, di fatto, la “certificazione” di prodotti ortofrutticoli validi, sani e qualitativamente superiori.

La melanzana è una varietà di prodotto ortofrutticolo che si adatta molto bene ai metodi di coltivazione dell’agricoltura biologica, soprattutto se coltivata a campo pieno nel periodo estivo, mentre presenta difficoltà alla coltivazione in serra durante il periodo invernale, essendo un prodotto tipico della stagione calda.

Tra le varietà di melanzane più adatte all’agricoltura biologica le più note sono:

  • BLACK BEAUTY (O BELLEZZA NERA): varietà di melanzana medio-tardiva di forma tonda-ovoidale e dalla buccia lucida di colore viola molto scuro. Ha polpa compatta, con pochi semi e poco amara al gusto.
  • LUNGA VIOLETTA SUPERPRECOCISSIMA: varietà a pianta vigorosa e super produttiva, dà melanzane dalla forma allungata e colore viola.
  • MELANZANA TONDA BIANCA SFUMATA DI ROSA: varietà di melanzana dalla forma rotonda e dimensioni piuttosto grosse. Ha la buccia liscia ma lievemente costoluta, di colore bianco leggermente sfumato di rosa, e la polpa è soda, di colore bianco e con pochi semi. Questa varietà di melanzana, ha un ottimo sapore e si presta piuttosto bene per svariate preparazioni culinarie.

Vedi anche:

PRODUTTORI, AZIENDE AGRICOLE, IMPORT EXPORT DELLE MELANZANE

A tutt’oggi esistono numerose aziende ortofrutticole ed imprenditori agricoli che operano attivamente nel settore della frutta, della frutta fresca, della frutta di stagione, della verdura fresca, degli ortaggi e dei prodotti derivanti da lavorazione della frutta.
In particolare, come sopra ricordato, la lavorazione delle melanzane, il commercio delle melanzane, la produzione delle melanzane e la vendita delle melanzane risultano attività sempre più remunerative per il settore ortofrutticolo: si tratta di aziende ortofrutticole certificate per la produzione delle melanzane ed altri prodotti ortofrutticoli, in possesso di certificazione proveniente dall’UE.
Grazie ai nostri annuari FruitNEWSLETTERMEC Ortofrutticolo (e le relative versioni digitali) puoi avere comodo supporto per metterti in contatto ed avere informazioni sulle principali aziende di ortofrutta ed ortaggi.
In particolare puoi trovare un elenco di aziende:

Per questa specifica coltivazione, così rilevante nel settore ortofrutticolo, ti forniamo oggi la possibilità di accedere a zipmec.eu, il più grande motore di ricerca di aziende ortofrutticole di tutto il mondo dove avrai modo di reperire informazioni su

Facilmente consultabili e sempre aggiornati. Si tratta di un elenco di aziende per la produzione di melanzane, la distribuzione di melanzane, la vendita di melanzane, l’import/export di melanzane, la vendita all’ingrosso di melanzane, ed in generale di ogni azienda presente sul mercato ortofrutticolo che si interessa di produzione e commercio di melanzane.
Il MEC Ortofrutticolo presenta l’elenco di aziende che trattano melanzane, come produttori di melanzanerappresentanti di melanzane, ingrossi di melanzane, importatori di melanzane ed esportatori di melanzane, specificando per ogni azienda ortofrutticola l’indirizzo della sede e l’eventuale sito web per contattare direttamente il produttore e distributore di melanzane e di melanzane biologiche.

Vedi anche:

Zipmec.eu

zipmec.eu

MecOrtofrutticolo.eu

mecortofrutticolo.eu

ZipmecDigital.eu

box_zipmecdigital.eu

Social network Zipmec.com

zip_twzip_fazip_yo





Seguici da subito sui migliori social network per restare sempre aggiornato sulle novità di Zipmec

Varietà ortofrutticole

Sondaggi

Come ci hai trovati?




Risultati

Follow Us